Lego League 2020

Nel Settembre 2019 la Scuola Don Mazza ha deciso di partecipare alla First Lego League, una manifestazione e competizione mondiale di scienza e robotica, nata dalla collaborazione tra la conosciutissima Lego e First, una associazione americana per il riconoscimento e la divulgazione della scienza e della tecnologia.

First Lego League, dal 2012 anche in Italia, ogni anno propone una nuova sfida, con un tema sempre nuovo ma attuale e reale (settore ecologico, economico, sociale, ...), uguale in tutto il mondo; il tema di quest’anno è City Shaper, che sprona a trovare proposte innovative per i problemi reali della propria città.

Ciascuna sfida riguarda due ambiti: scienza e robotica.

Gli scopi dichiarati di questa iniziativa, che la scuola ha ritenuto molto adeguati, sono  molteplici: avvicinare i ragazzi alla scienza e alla tecnologia, aiutare i ragazzi a interessarsi a temi attuali sentendosi coinvolti e attori in prima persona coinvolti, provare a costruire un mondo migliore, imparare divertendosi.

Gli studenti, individuato come tema attuale il problema energetico, hanno studiato e lavorato al prototipo di una “Pila a energia pulita super ingegnosa” alimentata da scarti organici vegetali e microrganismi.

Alla competizione (aperta a ragazzi dai 9 ai 16 anni) la Scuola ha partecipato con un’unica squadra formata da ragazzi del biennio dei licei con i ragazzi delle classi terze della secondaria di primo grado.

È stata un’esperienza significativa per i ragazzi perché di settimana in settimana si sono applicati, hanno fatto prove di laboratorio e di robotica e hanno imparato divertendosi, è stato motivo di condivisione tra ragazzi di età diverse, hanno inventato Legomeza come nome per la squadra ideando anche il logo.

Domenica 9 febbraio 2020 si sono svolte a Rovereto le qualificazioni regionali.

Le squadre come previsto si sono confrontate su diverse prove:

una gara di robotica con progetto tecnico (configurazione robot e corrispondente software di programmazione), un progetto scientifico costituito dalla proposta di una soluzione innovativa per la problematica individuata (pila a microrganismi e residui organici vegetali), e una prova con la quale dare testimonianza dei Core Values (scoperta, innovazione, impatto, lavoro di squadra, inclusione, divertimento) sperimentati durante l’esperienza fatta insieme.

É stata una lunga giornata di prove e competizione ma senza rivalità, i ragazzi si sono battuti per dare il meglio, c’è stato qualche momento di apprensione legato a piccoli imprevisti temporanei, ma soprattutto è stata una giornata di divertimento non solo per i ragazzi, ma anche per gli insegnanti coach.

Altre News

L'istituto e la didattica a distanza. Intervista al Preside dei Licei
L'istituto e la didattica a distanza. Intervista al Preside dei Licei
Continua a leggere

Iscriviti alla newsletter

Accetto i termini e condizioni e la privacy Leggi di più

Contattaci